• 70132 Bari Zona Industriale
    Viale Guglielmo Lindemann, 5

Giornata nazionale sulla sicurezza del paziente: come combattere le infezioni che si annidano in corsia

06/09/2019

I dati dell’Organizzazione mondiale della sanità sono allarmanti: un paziente su dieci è esposto a un’infezione evitabile mentre riceve cure sanitarie. Di qui la necessità di alzare l’asticella della prevenzione per garantire migliori condizioni di salute in corsia e tenere le infezioni sotto controllo. Va in questa direzione l’istituzione della Giornata nazionale della sicurezza del paziente che si celebra il 17 settembre di ogni anno. L’obiettivo? Informare e sensibilizzare pazienti e operatori sanitari sul tema delle cure e della persona assistita per diffondere la cultura della sicurezza.

Del resto, le infezioni associate all’assistenza sanitaria sono un problema in tutti i Paesi. Disabilità, resistenza agli antibiotici, aumento della mortalità e della morbilità nelle strutture di degenza possono essere alcune delle terribili conseguenze. In Italia, calcola l'Istituto superiore di sanità, circa l'8% dei pazienti ha contratto un’infezione collegata all’assistenza, per un totale di oltre mezzo milione di pazienti con infezioni ospedaliere l’anno. Le più frequenti sono quelle respiratorie, seguite da batteriemie, infezioni del tratto urinario, e del sito chirurgico. Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Pseudomoas aeruginosa, e Staphylococcus aureus, sono i batteri più diffusi contro i quali combattere non è affatto semplice.

Il Centro europeo per il controllo delle malattie ha stimato che le infezioni legate all’assistenza sono responsabili di più morti di quelle causate da tutte le altre malattie infettive sorvegliate in Europa. E pensare che almeno la metà sono prevenibili. Basta applicare le procedure adeguate.

Il punto sull’impatto della legge 24/2017 (Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie) tra “realtà, attese e prospettive”, è al centro di uno degli incontri previsti nell’ambito del Forum Mediterraneo in Sanità giunto alla terza edizione e in programma a Bari dal 18 al 20 settembre in occasione della Fiera del Levante. Si tratta di un importante momento di confronto tra istituzioni e operatori per fare il punto sul sistema salute puntando sulle migliori esperienze della Puglia e del Mezzogiorno e per mettere a fuoco ciò che serve al Sud per essere capace di offrire servizi sanitari di qualità. Le riflessioni sull'applicazione della legge sulla sicurezza del paziente sono in programma il 19 settembre, dalle 14.30 alle 18.30, sala "Puglie" del Nuovo centro congressi della Fiera del Levante a Bari.